Mindful Wine Tasting

La Mindful Wine Tasting consiste in una “degustazione” libera e consapevole dove le persone possono prendersi del tempo per calmare il chiacchiericcio della mente e percepire il vino utilizzando tutti i sensi, come se fosse la prima volta.

Si parte dall’ascolto del corpo, dei pensieri e delle emozioni senza giudizi per poi spostare l’attenzione sul respiro.

Dalla vista al tatto al suono si entra in un viaggio lento, sensoriale e consapevole dove le percezioni si amplificano, esplorando un nuovo rapporto con se stessi, la connessione con la natura e le persone.

 

 

 

Dagli eventi ai percorsi possono partecipare persone che lavorano nel settore della degustazione o chi vuole avvicinarsi senza possedere nessuna competenza.

 

La Mindful Wine Tasting permette infatti di ascoltare il proprio corpo e ciò che l’esperienza suggerisce senza giudizi creando un piacevole rapporto con se stessi e il vino per raccontarsi in maniera esperienziale e nuova portando attenzione anche al benessere.

 

La Mindful Wine Tasting prende ispirazione dalle tecniche di degustazione (ONAV) e dal programma MBSR (Mindfulness Based Stress Reduction) creato e messo a punto da Kabat-Zinn che ingloba varie pratiche tra le quali la consapevolezza nel mangiare.

 

La Mindful Wine Tasting è in programma al Vinitaly, è stata svolta presso Eataly di Firenze, Genova e Milano, in vari eventi di degustazione in Italia e all’estero, presso il Festival Colline d’Arte, Parco d'Arte Quarelli, Roccaverano (AT) l’azienda agricola Buganza e La Perruca e altri contesti. L'attività vince il bando Im.patto di Nova Coop in collaborazione con la Piattoforma Co.H, sponsor Radici e Filari.

  • Facebook
  • YouTube
  • Instagram